*PRESS*

26 APRILE 2016 – COURRIER DE MANTES (FRANCE)

Cirqu’en Liberté condivide la sua incontenibile energia alla fete des enfants organizzata dalla associazione APEL.TR a Mantes la Jolie il 23 aprile.

Cirqu’en Liberté fait son cirrqu à la fete des enfants, le 23 avril 2016, à Mantes la Jolie, organisé par l’association APEL-TR (facebook page)
article CourrierMantes_23avril

15 febbraio 2016 – Mantes actu (FRANCE)

Cirqu’en Liberté ha sostenuto in partnernariato la raccolta di fondi per l’associazione “la note rose

noterose

15 december 2015 – Radio LIbertaire 89.4 (France)

Présentations collective des ateliers et du Projet-spectacle “PARTIS DE RIEN!” en scène le 23 décembre 15h.30 au Collctif 12 , 174 bd du Maréchal Juin – MLJ    à l’emission “Ça booste sous les pavés” de Radio Libertaire … 

RADIO LIBERTAIRE

 

Presentazione collettiva degli ateliers e del rpogetto-spettcolo “partis DE RIEN!” in scena il 23 dicembre alle 1530 al collectiv12 a Mantes la jolie, durante la trasmissione “Ça booste sous les pavés” di Radio LIbertaire


 

2 DECEMBER 2015 – LA GAZETT>E EN YVELINES (FRANCE)12265851_10153118046661604_64846331414480570_o



 

29 OCTOBER 2015 – MI-TOMORROW (ITALIE)   LIRE

12052596_10156132474555332_2626088121381127649_o




 

25 february 2015 – QCOD MAGAZINE (ITALIA)

Schermata-2015-02-26-alle-13.00.51-770x346

LEGGI LE PUNTATE DEL REPORTAGE DI MASSIMO CONTE:

LO SPAZIO

RESTITUIRE

CAMMINANDO

PROTEGGERSI

APPARTENENZA


 

8 febbraio 2014 – Corriere della Sera, Milano (Italie)
1523142_664262470287279_1091500429_o1900290_664262380287288_1108538665_o


19 gennaio 2014 – CorRIERE DELLA SERA, MILANO (ITALIE)906235_655090367871156_318942882_o



 

10 gennaio 2014 – Pagine di CORNAREDO (ITALIA)

1559284_652338754812984_1275379513_o


8 settembre 2013 – Courrier de l’Ouest (FRANCE)

1230080_593662057347321_31051669_n

 

 

 

 

 

 

 

1174631_593661614014032_1993893861_n

 




 



 

27 gennaio 2007, Corriere della sera pg 19

clown_e_mongolfiere

L’ inaugurazione del centro Baz-Art che si tiene oggi pomeriggio, dalle 15.30 alle 19.30 in via Ventura 4, sarà memorabile. Che cosa aspettarsi? Di tutto: magia, allegria, stupore, commozione e tenerezza. Ci sarà il laboratorio di costruzione delle mongolfiere (fatte decollare prima della fine), la lettura interattiva (coinvolge il pubblico) del testo di José Saramago «Il racconto dell’ isola sconosciuta», performance di danza e danzaterapia, rappresentazioni drammaturgiche e improvvisazioni. Meglio presentarsi con abiti comodi e la mente pronta al disincanto: se vi lascerete contagiare dal clima, tornerete a casa arricchiti. A fare gli onori di casa e soprattutto a presentare le tredici botteghe d’ arte che Baz-Art promuove – clownerie, tango argentino, espressione corporea, funambolismo, teatro, costumi, musicoterapia, disegno figurativo, danzaterapia, canto, tecniche teatrali, arteterapia e per i bambini costruzione di mongolfiere – è il direttore artistico, Fikri Tallih. Francese di origine berbera, formatosi alla scuola artistica parigina del Théâtre du Soleil e del Théâtre du Fil, attore principale nello spettacolo «O» del Cirque du Soleil a Las Vegas, racconta che le botteghe, chiamate così per sottolineare il senso di apprendimento artigianale, «sono percorsi diversi per incontrare l’ arte, aperti anche a chi non ha esperienza, dove si impara a riconoscere parti di sé spesso inascoltate». Ne fornisce un esempio l’ attore Michele Maccagno (nel curriculum il diploma alla Paolo Grassi e lavori con Ronconi, Zeffirelli, Branciaroli, Longhi e Nuti), che tiene la bottega di tecniche teatrali. Dice: «Con me si riprende contatto con il corpo e il proprio interno, e di conseguenza con gli altri. Si acquisisce una disinvoltura che non serve solo a diventare “divi”, ma permette di percorrere il mondo in un modo più sorridente». Per capire in pieno lo spirito di questo nuovo centro, atipico, basti dire che condivide gli spazi con la scuola araba, e va sottolineato che nasce dalla collaborazione fra le onlus Aspru Risvegli e La Stravaganza, impegnate nel recupero del disagio psichico e sociale attraverso la dimensione artistica. L’ arte non solo territorio di ricerca personale, ma anche di uguaglianza: ai corsi, che iniziano il primo febbraio e terminano a luglio con una performance pubblica, può accedere chiunque, a prescindere da lingua, cultura, disagio. «A Milano ci troviamo di fronte a “differenze”», spiega lo psichiatra e musicista Denis Gaita, presidente di La Stravaganza. «Queste botteghe allenano a questi incontri». Concorda Pietro Farneti, attore e danzaterapista, presidente di Aspru Risvegli: «Abbiamo tredici insegnanti professionisti: l’ orizzonte aperto, la mancanza di “barriere”, è il valore aggiunto». * * * La scheda QUANDO Le tredici botteghe iniziano l’ attività dal 1° febbraio, nella fascia serale (orari da definire. La costruzione delle mongolfiere, per bambini 6/12 anni, si tiene di pomeriggio). I PREZZI Corsi da 100 euro al mese. Info: Baz-Art, via Ventura 4, tel. 02.83.24.11.25, segreteria@risvegli.it  (autore: Ghezzi Marta)


 

à suivre

 

Share